Home

PROGETTO IDRA
monitoriamo le zone a rischio idrogeologico

Idra


Mercoledì 20 Maggio 2015

PREVISIONI METEO DALLA METEOVALLEDITRIA

Dopo il passaggio temporalesco della notte scorsa e del primo mattino, ci accingiamo a vivere un paio di giorni più stabili, con un lieve aumento termico, grazie ad aria più calda richiamata dall'arrivo nel mediterraneo di una saccatura atlantica, che da giovedì/venerdì interesserà anche il meridione riaprendo una fase instabile con un successivo calo termico. (Trasmissione del 19.05.2015 alle ore 16:45)

Venerdi 15 Maggio 2015

Realizzata l'esercitazione di Protezione Civile sullo sversamento in mare di idrocarburi

Si è conclusa positivamente l’esercitazione di Protezione Civile denominata PAMEX 2015 svoltasi nelle giornate dell’11 e del 12 maggio scorsi.

L’esercitazione, relativa alla gestione delle emergenze legate allo sversamento di idrocarburi in mare, è stata organizzata dal Servizio Protezione Civile della Regione Puglia, nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Hazadr e si è svolta su un tratto di spiaggia in località Apani nel Comune di Brindisi, al confine sud con la Riserva Naturale di Torre Guaceto. Funzionale alla sua realizzazione è stato il workshop locale tenutosi il 7 maggio presso la Sala di Rappresentanza del Palazzo della Provincia di Brindisi, nel corso del quale è stato presentato il progetto Hazadr “Strengthening common reaction capacity to fight sea pollution of oil, toxic and Hazardous substances in Adriatic Sea”.

In particolare, l’esercitazione di Apani è partita direttamente dalla fase operativa sulla costa, simulando lo spiaggiamento di sostanze oleose sversate da un’ imbarcazione lungo le coste di Brindisi, in condizioni meteo-marine avverse. La prova è diventata così l’occasione per portare a termine diversi obiettivi: testare in tutte le sue potenzialità il sistema informativo territoriale ATLAS (messo a punto dal CNR con la collaborazione della Regione Marche e della Regione Emilia Romagna) che, in base alle caratteristiche del tratto costiero interessato e delle condizioni meteo-marine, stima le modalità di spostamento ed il tempo di arrivo dell’ “onda nera” sulla spiaggia; sperimentare la sinergia operativa con l’Arpa Puglia ed il sistema di Protezione Civile, in particolare con il Settore della Protezione Civile della Provincia e del Comune di Brindisi.

All’esercitazione hanno partecipato circa 30 Volontari delle organizzazioni di Volontariato con sede nei Comuni della costa della provincia brindisina assieme ai 6 Volontari del Progetto Idra “Monitoriamo le zone a rischio idrogeologico”; la suddetta attività svolta dai ragazzi rientra nell’ambito dei percorsi formativi per accrescere nei volontari le conoscenze già acquisite in materia insieme alla capacità di leggere il territorio in rapporto al contesto in cui operano. Al termine di queste giornate, è stato espresso da più parti l’apprezzamento per il coordinamento ed il lavoro svolto dagli Operatori e dai Volontari coinvolti nonostante le evidenti difficoltà riscontrate legate alle difficili condizioni metereologiche.


Mercoledi 6 Maggio 2015

Esercitazione di Protezione Civile sullo sversamento in mare di idrocarburi

Nei prossimi giorni si svolgerà una esercitazione relativa alla gestione delle emergenze legate allo sversamento di idrocarburi in mare. L’evento, organizzato dal Servizio Protezione Civile della Regione Puglia, nell’ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Hazadr, si terrà su un tratto di costa del comune di Brindisi e vedrà coinvolti tutti gli attori istituzionali e territoriali della provincia di Brindis .

In particolare, il 7 maggio p.v. si terrà presso il Salone di rappresentanza della Provincia in via De Leo n.3, un workshop sulle predette tematiche, con inizio alle ore 14:00 dove verrà presentato il progetto Hazadr “Strengthening common reaction capacity to fight sea pollution”. All’incontro interverranno, oltre agli esponenti della Regione, del DPC, del CNR IRSA E dell’ ARPA, anche rappresentanti dell’azienda Aron che illustreranno gli strumenti per la bonifica delle acque dall’inquinamento di idrocarburi. Presente anche la Regione Marche che fornirà il suo contributo relativamente all’esperienza dell’esercitazione E.R.C.O.L.E. 2014 nel progetto Hazadr.

L’esercitazione pratica avrà luogo in località Apani-posticeddu e avrà inizio l’11 maggio alle ore 9:00 con un training formativo con i volontari delle associazioni di Protezione Civile coinvolte, mentre nel pomeriggio verrà presentato il progetto e l’esercitazione a tutte le componenti operative ed agli osservatori internazionali inviati dai paesi partners. Il 12 maggio dalle ore 08.30 alle 14.00 si darà avvio all’esercitazione pratica alla quale parteciperà anche il personale del Settore Protezione Civile della Provincia unitamente ai sei Volontari SCN del Progetto in corso Idra.


Venerdì 10 Aprile 2015

Fabrizio Curcio è il nuovo Capo del Dipartimento

E’ un ex vigile del fuoco il nuovo Capo del Dipartimento della Protezione Civile. Si tratta dell'Ingegnere Fabrizio Curcio, nominato lo scorso 3 Aprile dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi. Fabrizio Curcio subentra a Franco Gabrielli – Capo Dipartimento dal 2010 – nominato, invece, Prefetto di Roma. Il Dipartimento della Protezione Civile "continuerà ad affrontare i problemi del Paese, in perfetta continuità con la gestione precedente" e in maniera "chiara e trasparente", ha detto il nuovo Capo della Protezione Civile. Seguirà dunque la linea della continuità Fabrizio Curcio e, d'altronde, non poteva essere altrimenti, considerato che negli ultimi otto anni Curcio ha vissuto da protagonista ogni emergenza grande e piccola che ha investito l'Italia.

Il suo lavoro nella Protezione Civile inizia infatti nel 2007 come responsabile della segreteria del Capo del Dipartimento fino alla nomina di direttore dell'Ufficio gestione delle emergenze, prima di diventare Capo del Dipartimento medesimo. L'ingegnere ha seguito, sotto la guida di Gabrielli, numerose emergenze italiane come il sisma in Emilia-Romagna ed il disastro della 'Concordia' al Giglio, dove è stato capo della struttura di missione. Ed ancora l’alluvione di Messina ed il terremoto de L’Aquila.

Al nuovo Capo del Dipartimento i nostri migliori auguri di buon lavoro!


Mercoledì 8 Aprile 2015

Dichiarazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi nell'anno 2015

Pubblicato sul BURP n. 46 del 02-04-2015 il DPGR n. 180 del 26/3/2015 "Dichiarazione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi nell'anno 2015 ai sensi della L. 353/2000 e della L.R. 7/2014".

Venerdì 3 Aprile 2015

Integrazione ai Bandi 2015 pubblicati il 16 marzo 2015: aumento dei posti disponibili e proroga dei termini di presentazione della domanda

Sono disponibili ulteriori 1.046 posti per l’attuazione di altri 92 progetti di Servizio Civile Nazionale da realizzarsi in Italia. Il numero totale dei posti disponibili per i giovani che vorranno partecipare alla selezione è quindi pari a 31.018Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale per tutti i progetti è prorogato al 23 aprile 2015 ore 14:00.

VAI AI BANDI


 

Up

Emergenze all'estero

Emergenze in Italia

Chiama il numero verde 800 85 85 84 per comunicarci le emergenze! 

Carta dei servizi

Carta dei servizi logo

 

 

 

 

 

Previsioni del Tempo

Seleziona la tua citta'.

Condividi

Emergenza Xylella

 

 

 

 


 

 

 


Dipartimento della Protezione Civile

 

 
 

Up

Page loaded in: 0,014 sec.